3 novembre 2012

Vicino ma lontano

Sentirmi in vacanza per me ha sempre voluto dire fare chilometri. Mi ci voleva un aereo o comunque un lungo viaggio per poter "essere turista"... Che stupidata.
La cosa bella è potersi ricredere! Ieri infatti mi sono sentita in vacanza. Siamo stati a solo 40 km da casa, in una città bellissima che ho sempre snobbato, perché troppo vicina, perché molto simile a quella dove vivo, perché cosa ci vado a fare?! Ci eravamo stati l' anno scorso per il Jazz Festival (tra l altro bellissimo, lo fanno tutti gli anni, la cui conclusione era stata "mamma vojo una batteia la vojo tantissimo") ma siccome siamo sempre in ritardo abbiamo assistito ad un paio di concertini senza perderci più di tanto per le vie della città.
Ieri ci voleva di nuovo un' occasione, la nuova mostra di Linea d'Ombra organizzata nella neo restaurata Basilica Palladiana, per portarci a Vicenza... Ma questa volta ce la siamo proprio goduta! Mostra bellissima (prenotate noi abbiamo fatto un sacco di coda!), pranzetto da turisti ad orari da vacanza (cioè senza orari erano le quattro) e passeggiate, parco compreso.




Il Piccolo Lui si è divertito a fotografare qualsiasi cosa, con una predilezione per scarpe e cani ma anche sederi della gente e biciclette. Sono contenta che si diletti in una cosa come questa, che a me piace tanto, se non fosse che vederlo con la mia amata macchina foto in mano mi ha fatto sudare freddo e scongiurare tutti i possibili santi di tutte le religioni possibili che non si inciampasse proprio in quel momento. 

condividiamo la stessa passione da social, guardare il mio profilo Instagram per credere







Siamo stati bene tutti insieme, ho camminato mano nella mano con il Grande Lui e ho assaporato ogni raggio di sole e ogni angolo di cielo azzurro. Ho persino visto un quadro di Lotto della Madonna che allattava... Non l'avevo mai vista con una tetta di fuori, in versione così normalmente materna.

Che mi serva di lezione... Non devo andare troppo lontano ne fare chissà che, anche dietro l angolo ci si può godere il tempo e sentirsi lontani.
La prossima volta che andrò a trovare i miei andrò sulla Mole Antonelliana. Altra cosa che non ho mai fatto perché è sempre stata lì... Proverò anche il ristorante sotto casa perché anche se vicinissimo sono certa che ne varrà la pena.


12 commenti:

  1. Ma lo sai che il posto dove mi sento più, turista, io lo raggiungo a piedi??? ....ed ogni volta mi stupisco!!!

    RispondiElimina
  2. Hai ragione, a volte si va tanto lontano e poi non ci si accorge di quello che si ha sotto casa. Belle foto. Come al solito, d'altra parte.

    RispondiElimina
  3. Io mi sento in vacaza anche quando vado in centro .. O a fare una passeggiata in campagna...

    RispondiElimina
  4. A noi è successo questa estate con una gita al Castello del Valentino (a proposito di Torino!), era una vita che non ci tornavo ed è piaciuto molto anche a mio figlio. In effetti abbiamo tante meraviglie sotto gli occhi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco anche il castello del Valentino. Ci sono stata talmente tanto tempo l'ultima volta che è come se non ci fossi mai stata...

      Elimina
  5. Quanto e' bella l'italia: questo mi viene da dire da expat!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì per chi vive fuori è davvero il Bel Paese... da dentro se non la prendi con lo spirito turistico può far molto incacchiare!

      Elimina
  6. Che bella la mia città vista con gli occhi di una turista!!!
    Com'è stato portare il piccolo alla mostra? Ho sentito che c'è un servizio d'ordine iper assillante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh lui è stato abbastanza bravo, c'era molta gente quindi il servizio d'ordine non si riusciva neanche a vedere! Comunque è davvero bellissima tu che puoi vai in un giorno di calma!!

      Elimina