8 novembre 2013

perle di futura saggezza



Siamo in macchina.
Lui è seduto dietro con lei, la sua lei, la sua grande amica.
Stiamo andando a vedere un cucciolo di labrador appena nato, sono emozionatissimi.


Lei (rivolgendosi a me): Ceci, ma quando cresce la tua pancia?
Lui: no la mamma non ha più la pancia.
Lei: perchè?
Lui: perchè la mamma è stata male.
Lei: e il bambino dov'è andato?
Lui: è diventato invisibile.
Lei: ah, ok. Giochiamo a indovina l'animale?
Lui: sì dai, comincio io.

Io sono rimasta sempre in silenzio.
Il mio cuore ha sorriso e pianto allo stesso tempo.
Come quando ci sono sole e pioggia insieme.

Io sono sempre stata più concreta.
Semplicemente non c'è più, dicevo.
Ma vista così è tutta un'altra cosa.

50 commenti:

  1. Un bambino fantastico! Coraggio Roberta

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Quanto hanno da insegnarci questi piccoli nanetti e quanto sono attenti a tutto anche se a noi non sembra. Giusto qualche settimana fa Matilde mi ha vista piangere in un momento di particolare sconforto, si è avvicinata, ha appoggiato il suo viso al mio e mi ha detto " mamma, no pange. Cocche? (coccole)". E io che credevo che a due anni non capisse niente...

    RispondiElimina

  4. Con la loro innocenza e sensibilità ci fanno volare alto!

    RispondiElimina
  5. Che dolcezza. Mi stupisco ogni giorno di quanto possano essere sensibili e attenti, seppur così piccini. Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. sei e siete adorabili .... decisamente così è un'altra cosa

    RispondiElimina
  7. Come dice la canzone di Elisa: "l'anima vola..non si disperde...." Ti abbraccio!!!

    RispondiElimina
  8. I bambini hanno un modo meraviglioso di vedere il mondo, anche il lato più nero.
    Dovremmo imparare da loro, sempre.
    A volte penso che abbiamo davvero poco da insegnargli.

    RispondiElimina
  9. Tuo figlio è un nano adorabile e in quel momento ti ha proprio salvato la vita!! :)
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  10. sarebbe bello permettere loro di crrescere restando così...

    RispondiElimina
  11. Senza parole... se non che sicuramente ne sanno più di noi.
    Sbaciucchialo un po' anche da parte mia

    RispondiElimina
  12. Loro riescono a rendere tutto più semplice...nano2 qualche giorno fa mi ha chiesto quando andavo dal dottore a farmi mettere di nuovo i fagiolini in pancia! Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. "è diventato"...che meraviglioso punto di vista da cui guardare il mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero?! è quell'uso del presente che mi piace...

      Elimina
  14. E la spiegazione è stata davvero "efficace" infatti la sua lei non ha fatto più domande.
    E' la stessa cosa, ma detta così ha un altro sapore.

    RispondiElimina
  15. Invisibile ma presente, no? :)
    E' una bella metafora, dopotutto.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  16. che tenero. e tu forza ...un abbraccio

    RispondiElimina
  17. I bambini sono disarmanti, perchè riescono sempre a trovare una spiegazione che lascia a bocca aperta. Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  18. viste con i loro occhi, le cose acquistano un significato "speciale". Ciao amica ;-)

    RispondiElimina
  19. i bambini sono puri come cristallo, non so dire altro

    RispondiElimina
  20. Che tenero...non è che non c'è più, è diventato invisibile, perchè lui ci sarà sempre, nel vs cuore, ci sarà sempre.

    RispondiElimina
  21. I bambini vedono tutto sotto un'altra luce, e attraverso i loro occhi anche noi abbiamo molto da imparare da loro...

    RispondiElimina
  22. I bambini sono pura poesia......ti abbraccio

    RispondiElimina
  23. hanno sempre le soluzioni migliori,forse dovremmo tornare davvero tutti un po bambini

    RispondiElimina
  24. Sì, la frase giusta davvero. Invisibile ma qui con te. Un abbraccione XXL

    RispondiElimina
  25. La saggezza è già presente, loro ne hanno tantissima e vedono molto più di noi, anche ciò che apparentemente è invisibile. Vi abbraccio forte.

    RispondiElimina
  26. Questa non è futura saggezza, è proprio SAGGEZZA, punto. E la logica, così ineccepibile: il fratellino non c'è più, però c'è ancora, quindi è invisibile... Incredibile!

    RispondiElimina
  27. I bambini riescono a vedere l'essenziale che è invisibile agli occhi! <3

    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  28. I bambini conoscono la verità delle cose. ;)
    Buona serata.

    RispondiElimina
  29. Non è per leggerezza che ha risposto "Ah, ok." È perché l'ha ritenuta credibile, giusta. Altrimenti avrebbe fatto altre mille domande e osservazioni.

    Dire mi dispiace è una baggianata, ma è così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente, per lei è stata una risposta esauriente.

      Elimina
  30. Non ci conosciamo, e mi sento un po' in difficoltà a lasciare un commento su un avvenimento così personale.
    Oltre a scriverti che mi dispiace tanto, ti devo un gran "grazie" per le tue parole: io che non sono madre, che non ho mai nemmeno accarezzato l'idea di un bambino (non ancora), mi trovo spesso, di questi tempi, a relazionarmi con donne che lottano per darne alla luce uno.
    Non sai quanto è importante, per me, cercare di arrivare anche un briciolo più vicino alle emozioni che vorticano dentro di loro e che faccio così fatica a comprendere.
    Il tuo bambino mi ha così fatto sorridere!! :) Spero sorriderai anche tu.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima, grazie intanto di essere passata di qui. Il semplice fatto che tu voglia capire per poterti mettere in relazione con loro è già tanto, te l'assicuro.
      Sì il mio bambino fa sorridere tanto, me soprattutto!
      Un abbraccio

      Elimina
  31. Tesoro mi è capitata la stessa cosa con la bimba di una mia amica… Non dico altro.
    Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amica cara, ti abbraccio tanto anch'io. Te e i tuoi splendidi invisibili.

      Elimina