21 marzo 2013

il gioco delle coppie

Ci sono molti modi di essere coppia e indubbiamente ognuno ha il suo.
Mi è sempre piaciuto osservare le coppie, le loro dinamiche, i loro modi di fare, prima di tutto perchè sono una grande impicciona, secondo perchè spesso provo a trarne qualche insegnamento, sia in positivo che in negativo.
E poi si sa, giudicare da fuori è sempre facile e immediato.
Che poi sia sbagliato questo è una altro discorso.

Mettiamo la coppia A: Lei è parecchio più grande di Lui. Lui molto indipendente, anche troppo per i miei gusti, Lei molto pacifica. Lui parte e viaggia spesso (per piacere) per i fatti suoi lasciando Lei con le pargole a casa (parlo di vacanze dall'altra parte del mondo). Lui esce spesso e volentieri quasi tutte le sere con tutto quel giro di amici che non hanno ancora figliato. Fa tardi la sera e nel week end pretende di dormire fino all'ora di pranzo, proprio com'era prima dell'arrivo delle nane. Lei non gli rompe le scatole, mai. Mai sentita lamentarsi, mai vista fargli una scenata, mai Lui si è lamentato di Lei che pretende da Lui qualcosa. Anzi, Lei sostiene che mantenendo (Lui) i suoi piaceri esterni alla coppia e alla famiglia vivono molto meglio. Che fa bene di riflesso anche a Lei. Lei sta bene così. Lei adora fare solo la mamma e vive per le sue bambine. E' sempre stato così e sempre sarà. Lei è molto innamorata di lui e se per caso la pupetta più piccola non ne vuole più sapere di stare in giro lei passa due ore a cercare di calmarla nel bagno della casa di amici perchè Lui vorrebbe rimanere ancora un pò a chiacchierare. Esce dal bagno visibilmente provata e lo bacia pure. A volte ho un pò l'impressione che Lui abbia la visione della partenità di Crozza quando fa Briatore (se non l'avete vista guardate qui). Ma la figlia grande (l'altra è ancora troppo piccola) lo ascolta e gli è molto affezionata e quindi da qualche parte mi sbaglio sicuramente, perchè è certamente vero nel loro caso che la qualità è più significativa della quantità.

Mettiamo la coppia B: si sono sempre presi e mollati. Vivono ufficialmente insieme da quando Lei è rimasta incinta e tra l'altro quando l'ha scoperto avevano appena deciso di lasciarsi definitivamente. Sono sicuramente quelli che quando li vedi diresti subito: per carità, io non voglio proprio diventare come loro. Lei non lo molla un secondo, è molto acida, proprio come solo noi donne sappiamo essere, lo accusa sempre di tutto, lo tratta male di fronte a chiunque, lo sminuisce il più delle volte. Lui è molto pacato. A casa un pò meno dai racconti di Lei e spesso alza la voce anche Lui. Ma Lui lo conosco da parecchio ed è sicuramente una delle persone più tranquille del mondo. Quando Lei gli rompe altamente le palle lo vedi che Lui sta proprio pensando ad altro, il classico entra da un orecchio e esce dall'altro. E Lei si imbestialisce, e diventerei un mostro anch'io. Spesso ha ragione Lui, molte volte Lei. C'è come la sensazione che di base Lui sia dalla parte del torto, ma poi Lei con i suoi modi fa dimenticare i perchè e quasi quasi capisci Lui. Perchè quando una madre stanca e stressata rompe le scatole non ce n'è per nessuno.

Mettiamo la coppia C: non hanno figli, non sono sposati, vivono insieme da parecchio e sono fidanzati credo da sempre. Ormai abbiamo perso tutti il conto, semplicemente sono una cosa sola. Quando stai insieme da così tanto tempo si vede. Le effusioni sono completamente sparite, è davvero raro vederli appiccicati, sono come una naturale estensione l'uno dell'altro e per questo non sentono mai il bisogno di stare più di tanto "vicini". Sono anche un pò pallosi, perchè il sesso sfrenato non sanno più cosa sia e quindi Lei non ne parla mai, perchè l'aperitivo con Lei puoi farlo o solo prima delle otto o dopo le nove perchè alle otto e un quarto loro si siedono a tavola e guai disattendere questa abitudine. Lui la chiama tutti i giorni nella sua pausa pranzo. E cosa vi dite? chiedo io, ma niente così per salutarci. Litigano spessissimo ma sono sempre litigi tranquilli, mai uno sconvolgimento, mai un pensiero basta, ti mollo, me ne vado. Se andassero in giro vestiti uguali nessuno ci troverebbe niente di male. Sembrerebbe la cosa più naturale del mondo.

Mettiamo la coppia D: anche loro stanno insieme da parecchio e hanno un figlio. La loro è una bellissima storia d'amore, travagliata, di quelle vissute con mille e mille farfalle nello stomaco, ovviamente lei le sentiva più di lui, vissuta anche a distanza e molto passionale. Poi è arrivato il figlio e la passione ha dovuto prendere il biglietto, come al banco dei salumi al supermercato, e aspettare il suo turno, che per fortuna prima o poi arriva sempre. Lei è sicuramente una gran rompiballe. Lui è sicuramente un orso taciturno. Lei vorrebbe rivivere lo svolazzamento delle farfalle tutti i giorni, Lui che è uno molto razionale le dice senza peli sulla lingua che ci sono altre cose a cui pensare. Lui non sa cosa farsene di una vita sociale e Lei invece rompe anche su questo. Ma spesso e volentieri a causa del figlio di cui sopra vince lui. Lui è uno che le dà da riflettere ma allo stesso tempo è uno che la fa molto arrabbiare. Lui la fa anche piangere, perchè quando vuole a parole ci va giù pesante e riesce a toccare proprio quei punti lì. Lei è innamorata ma a differenza della Lei della coppia C tutte le volte che litigano pensa che sia finita, prova ad immaginarsi la sua vita senza di Lui. Lui non sa ammettere le sue colpe, mai. Lui rompe, tanto quanto Lei ed è tutta colpa di quella cosa chiamata testardaggine. Lui è un papà fantastico e Lei su questo non può rompere. Forse lo ama ancora, nonostante tutto, anche per questo.
La Lei di questa coppia dopo la giornata in compagnia di domenica ha deciso che cercherà di rompere un pò meno le scatole, cercherà di essere un pò più come la Lei della coppia A, avendo la garanzia che Lui non è come il Lui della coppia A; cercherà di essere meno come la Lei della coppia B e apprezzerà di più le cose quotidiane che forse è il segreto della coppia C.
Questa Lei però sa già che tra un pò ricomicierà con la tiritera delle farfalle perchè è più forte di lei.

33 commenti:

  1. Noi siamo un mix di tutte!!!! ;-))))

    RispondiElimina
  2. Mi hai mandata in confusione....nella mia coppia c'è un pò di tutto! Quindi....che coppia sono :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un pò di tutto è fantastico!

      Elimina
    2. Cecilia se puoi passa da me post del 24/03 grazie :)

      Elimina
  3. la coppia D comunque è la più simpatica di tutte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma va? Non l'avrei mai detto.... ;D

      Comunque, cara lei della coppia D, ogni coppia è quello che risulta dal proprio stare insieme, dalle personalità individuali e dalla storia pregressa.

      Il problema non è come si è, ma se come si è va bene per la coppia. E il bene per la coppia può cambiare a secondo delle percezioni di bene degli individui. Essere coppia, in fondo, è scelta. Se allietata dalle farfalle, ancora meglio ;)

      Elimina
    2. come sempre usi le parole molto ma molto meglio di me! è una scelta assolutamente diversa sempre!

      Elimina
  4. anche io penso che la D è la più simpatica ;)

    RispondiElimina
  5. In realtà sono tutte coppie molto simpatiche!!😉

    RispondiElimina
  6. è vero ci sono tanti tipi di coppie e non credo che ci sia un modo giusto e sbagliato di esserlo, credo che stare in coppia sia una delle cose più difficili in assoluto soprattutto quando subentrano i figli. Credo che sia però molto bello e di grande aiuto avere dei momenti di condivisione tra coppie e non isolarsi ma.
    Insomma per sintetizzare: A+B+C+D= AMICI!!!

    RispondiElimina
  7. Noi siamo la coppia E che devi ancora descrivere :D

    RispondiElimina
  8. sbaglio o nella maggioranza delle lettere Lei è rompiballe? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo ho osservato anche io! Lei dalla copia A è una che esiste solo nei film!

      Elimina
    2. Questo ho osservato anche io! Lei dalla copia A è una che esiste solo nei film!

      Elimina
    3. esiste davvero! e comunque sì, possiamo dire che essere rombiballe in linea generale è una caratteristica molto femminile! (anche se bisogna aggiungere che spesso rompiamo per giusta causa!)

      Elimina
    4. o spesso siamo indotte a romperle per cause di forza maggiore! :-D

      Elimina
  9. Mi hai fatto riflettere...:-)

    RispondiElimina
  10. Io tra tutte le coppie, scelgo le farfalle nello stomaco.
    Anche quando ci si ama da tanto tempo, anche quando si ha un figlio, anche quando la quotidianità fa di tutto per ammazzare il romanticismo.
    E'così bello essere innamorati.

    RispondiElimina
  11. Coppia D tutta la vita!
    non capisco solo però che cosa c'entrano le farfalle nello stomaco con le rotture di scatole!
    Le farfalle nello stomaco o le provi oppure no, anche se rompi le scatole a lui che cosa cambia?????
    :-))))
    Lorentim

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono a me che non vengono le farfalle quando ho buoni motivi per rompere!!

      Elimina
  12. Coppia A B C D mi piacciono tutte le varianti: io sono una grandissima gigantesca mostruosa rompiballe. Pero' so come farmi perdonare ;-))

    RispondiElimina
  13. Io mi rivedo molto nella lei della coppia D. (sarà anche per questo che mi piace tanto il tuo blog?)

    RispondiElimina
  14. Abbiamo iniziato come la coppia B, continuato come la D, momentaneamente siamo la E e credo che un giorno diventeremo come la F.
    Se ti servono cavie per descrivere batti un colpo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fantastica, noi siamo diventati ultimamente la coppia N che sta per noiosi, ma ci sta anche questo!!!!

      Elimina