2 aprile 2013

sogni e tradimenti

Non mi capita spesso però questa notte è successo. Ci sono dei sogni che sono talmente veri nelle loro fattezze, che sono così ben strutturati, così ben "disegnati" da far sembrare irreale il risveglio, il mondo che ti circonda quando apri gli occhi.
Così è stato. Ho fatto un sogno così articolato che aprendo gli occhi ho avuto la sensazione di aver dormito per sempre, non perchè ero riposata ma perchè era successo veramente di tutto nel mio momento onirico. E per di più mi sono svegliata con quella sensazione che fosse stato tutto reale. Tremendamente reale visto che non è stato un bel sogno. Niente mostri o scene splatter, solo una dolorosa sensazione.
Ho sognato lui che mi tradiva. E la scena era nitida, cruda e irrispettosa.
Mi tradiva con Naomi Watts, questo lo so che non è molto realistico, ma credo sia dovuto solo al fatto che abbiamo guardato "Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni" di Woody Allen e lei recitava.
Un colpo basso, perchè non me lo aspettavo, perchè lui mi diceva che lei lo faceva stare bene, me lo diceva con il sorriso, perchè era felice. E io che dovevo fare armi e bagagli e andare via, lasciarlo, perchè non potevo sopportarlo, la fitta nel sogno era vera, l'ho sentita ed era ancora abbastanza viva al mio risveglio. [Questo spiega perchè questa mattina ce l'avevo con lui. Ero davvero turbata. Vaglielo a spiegare quando hai quattro minuti contati].
Comunque, tornando al sogno, mi ritrovavo a fare scelte importanti, a dirmi e convincermi che nostro figlio non avrebbe dovuto risentirne, che sarei stata una di quelle mogli tradite che per il bene dei figli non rimane astiosa e rancorosa verso il traditore (brave, hanno tutta la mia ammirazione). Nel sogno mi impegnavo a mantenere il dialogo anche se dentro di me lo avrei prima fatto a pezzetti e bollito con le patate e poi avrei solo voluto piangere. E la cosa più tremenda era che ero l'unica che piangeva. Lui no. Lui voleva stare con Naomi Watts. 'Sto stronzo.

Forse è semplicemente colpa della pizza ai quattro formaggi e salamino di ieri sera, ma secondo internet e la sua interpretazione dei sogni per tutti (povero Freud) sono gelosa e ho poca autostima nonchè ho paura di essere abbandonata.
Allora, partendo dal fatto che sì, ultimamente non mi sento proprio il massimo, la pma tende ad imbruttirti ed in più le mie prospettive di carriera non sono proprio rosee un fondo di verità forse c'è, probabilmente un pochino la mia autostima ne sta risentendo. Però voglio dire l'altra sera alla finale del campionato di hockey abbiamo incontrato un ragazzo, poco più giovane di me, molto ma molto carino, che pare abbia fatto grandi apprezzamenti sulla mia persona a mio fratello e vi assicuro che la mia autostima solo in quella sera è risalita di molti punti. Perchè a me quel tipo era sempre piaciuto. E quindi sono soddisfazioni. Anche se il caro marito dopo per fare il simpatico se ne è uscito con un "ha detto che sei proprio una bella figliuola, anche se sei una che ha partorito". Proprio un comico nato lui.
Gelosa lo sono sempre stata, ma con il tempo ho anche imparato ad esserlo molto meno, sono tante altre le cose che mi occupano la mente e per fortuna lui non me ne ha mai dato più di tanto motivo - voglio dire un bradipo ha più vita sociale di mio marito - (dite che forse dovrei tornare a controllare cellulari e comparire a sorpresa nelle sue pause lavorative come una volta?!).
La paura dell'abbandono non mi è mai passata per la testa. Nel senso che non sono mai stata mollata, non so cosa si provi. Sono stata tradita in passato dal mio storico fidanzato ma l'ho mollato io. Lui voleva ricominciare. Col cavolo.
Il tradimento a mio avviso è solo l'inizio della fine.
Non riesco a vederlo come un errore di percorso.
Ma forse mi sbaglio. Si può ripartire da zero dopo un tradimento, subito o attuato?!
Il desiderare altro esiste, lo so bene. Mi capita spesso, non sono proprio uno stinco di santo. Ma questo è completamente diverso, sono viva, non posso farci nulla... Mi è capitato a volte di sognare, con molta meno intensità va detto, di essere io la traditrice ma insomma un sogno erotico ci può stare, specie se il protagonista di tale erotismo sono io. Subirlo è una roba brutta.
Lo stesso vale per il flirtare, se non si supera mai il limite è molto divertente. E all'autostima di cui sopra fa benissimo. E per limite intendo tutto ciò che è fisico. La mente non puoi fermarla, lo so. Il corpo lo puoi e lo devi saper controllare.
Il tradimento reale è sempre evitabile. E lo dice una che ha tradito.
La storia d'amore con il mio attuale lui è nata così. Nel modo più doloroso per il terzo protagonista in questione, nel modo più passionale e meraviglioso per noi. Io stavo con un suo amico. E sono stata una vera e propria stronza. Lo siamo stati entrambi.
Sapevo benissimo di volere l'altro. Semplicemente non avevo le palle per mollare tutto e buttarmi. Finchè è successo. Finchè non mi sono cercata la situazione per farlo succedere. Ci vuole un pizzico di caso ma credo anche che siamo sempre artefici del nostro destino. E non ho voluto fermarmi. Per cui a cose fatte ho fatto il mea culpa con il povero tradito e mi sono anche sentita parecchio una cacca. Lui - il povero tradito - credo sia stato peggio.
Che poi il tradito in questione avrebbe potuto fare qualcosa per non farmi finire tra le braccia del suo amico questo è un'altro discorso e in parte vero. Ma è il discorso facile.
Dicevo, c'è sempre un momento in cui ti puoi fermare, in cui puoi chiederti se è davvero quello che vuoi. E se lo vuoi davvero fatti delle domande. E cerca di trovare le risposte, magari prima di tradire. Se vuoi altro è giusto prenderselo. Basta essere onesti, con sè stessi e con gli altri. Provare e poi decidere è una vigliaccata.
Io non perdono. Non ne sarei capace. Non credo si possa ricominciare dopo un tradimento. Forse dico così perchè non mi ci trovo in questa situazione, forse perchè un sogno non è niente, per quanto possa sembrare reale. Forse se mai un giorno mi ci dovessi trovare valuterò l'ipotesi in nome della famiglia, dei figli. Ma forse no.
Magari se succederà non avrò scelta, perchè nel sogno non c'era. Lui stava bene con l'altra. Lui voleva l'altra.
Non ci tengo a provare tutto nella vita.
Non mangio il cavolo e non voglio provare lo spaventoso dolore di sentirmi dire che preferisce un'altra a me.

La prossima volta comunque mi ordino una semplice margherita.

28 commenti:

  1. Sono stata tradita ed ho sofferto e sono stata sul punto di tradire, ma ho lasciato. Tranne una cosa di quando ero davvero piccola cheforse di tradimento non si può parlare. Il tradimento mortifica, ti lascia dei dubbi atroci sulle tue possibilità e ti si appiccica come un etichetta portandoti dietro quel senso di inadeguatezza per sempre. Nella vita devi passarci dentro alle cose per dire non lo farò mai, o a me non capiterà, o cose simili. Ma per i miei sensi di colpa ho sempre preferito soffrire, piuttosto che far soffrire. E poi ho paura delal fine. Ma non posso impedire il desiderio, non posso impedire di guardare altrove. Forse, l'unica soluzione è rendere pieni e appagati chi ci sta accanto così da non dover mai cercare altro. Ma quanto è difficile?
    E margherita sia la prossima volta!
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio di non passarci mai nel "sono più felice con qualcun altro che con te". Spero sempre, con molta presunzione, di essere io la felicità del mio altro. E spesso mi dimentico che se voglio che sia così devo darmi da fare. Che nulla è dovuto e nulla è assicurato. Mi dispiace per il tuo dolore, l'ho assaggiato anch'io, anche se a conti fatti sono felice che sia stato.
      un abbraccio

      Elimina
  2. Io non ho mai tradito, ma mai dire mai, il futuro non sai cosa può riservare, e non giudico nemmeno chi l'ha fatto, se pur è un comportamento sbagliato, bisogna sempre farsi la domanda: perchè l'ha fatto? Se mi dovessi trovare nella situazione invece opposta, in questo momento non saprei cosa dire, perchè penso ci dovrei essere dentro, a parte l'incazzamento totale, ci sono i bambini, e quindi non saprei proprio come potrei reagire. Di natura non sono gelosa, e lui ha anche abbastanza libertà, e penso che una come me lui non la troverebbe mai più (io ho il problema opposto: eccesso di autostima), e il mio pensiero è, se un giorno dovesse succedere, è lui che ci perde e non io. Cmq la prox volta pizza margherita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non giudico nemmeno io, proprio perchè sono stata tradita e ho tradito. La domanda del perchè l'ha fatto bisogna farsela da traditi ma credo sia inevitabile. Spesso però penso che non ce la si ponga prima di tradire "Perchè lo faccio?"

      Elimina
  3. 1) beh, Naomi Watts è una grande bella figliola..
    2) la pizza...decisamente emglio una Margherita, consiglio con poca mozzarella
    3) brr...non ci voglio nemmeno pensare a come reagirei davanti ad un tradimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì infatti la Naomi non è per niente male. Quando ho raccontato al marito del sogno si è gongolato!!!!

      Elimina
  4. Io ho tradito, e son stato tradito. Ho vissuto entrambi i lati, pienamente. E capisco che spesso si tradisca, e poi ci si renda conto di cosa si vuole.
    E' vero: se senti il bisogno di tradire è perché c'è una mancanza, un'assenza nel rapporto che vivi. Di qualunque tipo possa essere: affettiva, di comprensione, di interesse, sessuale. Può essere una mancanza di emozione, anche. L'emozione delle farfalle nello stomaco, della follia, del vedere quella luce negli occhi dell'altra persona. Può succedere di tradire e rendersi conto che non era cosa, perché in fondo la mancanza che provavi non era così importante. Può succedere di tradire per ripicca.

    E' quando ti rendi conto che il tradimento non lo vivi più così che ti appare chiaro che è finita con il rapporto che stai vivendo. Io mi son separato senza avere un'altra, semplicemente perché era chiaro ad entrambi che non andava.

    A mia volta son stato tradito, e ogni volta che è successo era perché il rapporto stava finendo di suo.
    E son d'accordo con raffaella: rendere pieni ed appagati chi ci sta accanto è fondamentale, non per non esser traditi, ma perché quello, a mio avviso, è l'alimento della coppia. Vale per l'uomo, vale per la donna.

    Poi, certo, nessuno è perfetto e queste belle idee devono mediarsi con le limitazioni e le capacità di ognuno. E io non sono un gran bell'esempio, a quanto pare... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno è a sè e vive a modo suo e prova, tradisce o non lo fa per mille possibili ragioni. Non ce n'è una giusta o una sbagliata. Come tutto però credo ci si debba fare sempre un esame di coscienza e scegliere come agire! Concordo in pieno con te e Raffaella.
      (nemmeno io sono un grande esempio!)

      Elimina
  5. Non ho mai tradito e spero di non essere mai stata tradita, se lo sono stata, non voglio saperlo, sarebbe la fine di tutto, non riuscirei a perdonare.
    In quanto ai sogni io sogno spessissimo di essere abbandonata, sono incubi che mi porto dietro sin da bambina, hanno un loro perchè, ma evidentemente non ho mai superato quel trauma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saperlo potrebbe essere una buona strada ma ho come la sensazione che prima o poi viene sempre tutto a galla!

      Elimina
  6. Hanno tradito a mia insaputa con me, ovvero sono stata con persone già impegnate sentimentalmente, ma io non sapevo che lo fossero. Dei veri professionisti della destabilizzazione psicologica, nulla da eccepire. Dunque sono stata mollata, così che questi mostri sono rimasti con le proprie compagne/mogli. Dopo innumerevoli inculate, ho capito che al 1° posto ci sono io, quindi niente appostamenti, telefoni sotto controllo, nulla di nulla. Io do fiducia ma se poi sgamo passo e chiudo! "Se non ci fossi te... ce ne sarebbero altri!" (cit da "Il Vernacoliere"!!!) PS i film di Allen ultimo periodo incasinano la mente. Non era meglio una peperonata e un DVD horror? Almeno facevi un incubo da urlo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco quelli sono i peggiori, non giudico nessuno tranne quelli! La prossima volta direttamente un bel libro!

      Elimina
  7. Quante volte ho fatto questo sogno e la sensazione al risveglio e' proprio quella che hai descritto tu. In alcuni casi sono addirittura finita a litigare selvaggiamente per la prima cavolata della giornata. Però ho un'amica psicoterapeuta con cui ne ho parlato e mi ha detto che succede quando si ama, e' normale avere paura e sognare di perdere tutto, quando quello che hai e' proprio quello che vuoi. In sostanza quindi sarebbe positivo e, a piccole dosi, servirebbe anche per mantenere viva la fiammella!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella questa visione, in effetti qui si ama abbastanza!

      Elimina
  8. uhhhh come capisco quella sensazione ...e concordo in pieno con quello scritto da Mammapiky....sono paure quelle più profonde dell'animo.

    RispondiElimina
  9. Sono stata tradita anch'io...non è una bella cosa, ma nel sogno il tradimento ha una valenza diversa.
    Sono psicologa (anche se non esercito la mia professione)e spesso ho analizzato sogni di questo genere. La parola tradire viene dal latino e sta a significare "consegnare".
    Il sogno è TUO e il tuo povero lui si è subito ingiustamente una reazione, dovuta solo al tradimento di una parte della tua psiche (tu) con un'altra parte della tua psiche (un'altra tu). Lui, cioè la proiezione che hai del tuo compagno, ha "consegnato"(:tradito) alla tua psiche, una nuova parte femminile, che il tuo conscio potrebbe conoscere se provassi un po' a parlare dell'attrice che hai sognato.
    Spero in questo modo di averti fatto passare un po' di angoscia, lungi da me fare la saputa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molto interessante e grazie! In realtà l'attrice in questione ha avuto una parte davvero minima nel sogno, poi ero io e la gestione del tutto, lei non veniva nominata (e in realtà aveva solo le fattezze dell'attrice ma era una qualunque!).
      A pensarci bene comunque per me quell'attrice è una gran bella donna, di quelle normali e non hollywoodiane, in gamba e forse questo ha da dire sulla mia autostima!!!

      Elimina
  10. sì una margherita mi sa che è meglio.. :) comunque anche io l'altra settimana ho sognato che mi tradiva...e che poi io allora tradivo lui.. sogni un pò contorti... è brutta la sensazione che si prova perchè sembra davvero reale... chissà come nascono i sogni... comunque anche io non accetto e non perdonerei il tradimento... non esiste.. se uno vuole andare con un'altra deve lasciare la compagna e dirle la verità. per rispetto a lei.. no??

    RispondiElimina
  11. Prima di tutto... Mangia più leggero d'ora in poi ;-) A parte gli scherzi... Veramente un sogno orribile! A me non è mai capitato di sognare il mio lui che mi tradisce, ma mio marito a volte mi ha confessato di aver sognato di tradirmi (e nei suoi sogni sono sempre presente anch'io, che ovviamente lo minaccio di morte ah ah), ma non mi sono mai arrabbiata più di tanto... Un tempo ero molto più gelosa di ora, forse perché avevo meno autostima, forse perché adesso, dopo tanti anni insieme, sono ingenuamente convinta che niente ci possa separare...
    Il tradimento è un argomento mooolto complesso... Io non giudico mai né chi tradisce né chi è stato tradito e decide comunque di rimanere con il/la partner, magari per il bene dei figli. Ogni situazione è a se stante, e non so neppure dire come reagirei io stessa davanti ad una notizia del genere. Sicuramente d'istinto proverei il desiderio di ammazzare mio marito, ma ora, a freddo, direi che sarebbe il caso di capire il motivo del tradimento e soprattutto se lui è pentito oppure no... Ed è anche importante se è lui a confessarti il "delitto" o se sei tu a scoprirlo per caso... Ha tradito una volta e si è pentito o avrebbe continuato a farlo se non l'avessi scoperto??
    E poi, cos'è il tradimento?
    Per me anche un semplice bacio lo è... Mio marito è geloso pure se parlo con un collega ah ah!!
    Comunque... La prossima volta pizza margherita, sicuramente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non giudico neanch'io e credo che anche lo scoprire o il confessare siano diverse. Nel mio caso ho scoperto di essere stata tradita e poi ho confessato di aver tradito. Il confessare lava la coscienza, permette di guardarsi allo specchio un pò di più ma ho fatto molto molto male all'altra persona!

      Elimina
  12. Anche io penso che dopo un tradimento farei tabula rasa: è, come hai detto tu, l'inizio della fine.

    RispondiElimina
  13. Io faccio spesso sogni molto lunghi, pieni di dettagli e francamente stancanti. Mi è capitato più volte di sognare un litigio ma il tradimento mai, in ogni caso ci si sveglia molto turbati eccome! Dopo tanti anni insieme ogni tanto ci penso al fatto che sia io sia mio marito potremmo provare la curiosità della conquista, in fondo eravamo ragazzi quando è iniziata la nostra storia. Non sono mai stata gelosa ma l'abbandono mi pare una eventualità così lontana che rimarrei senza fiato dovesse accadere ... anch'io preferisco rinunciare a questa esperienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. senza fiato, ecco come mi sono svegliata!

      Elimina
  14. mi fai venire un dubbio...ma, io, l'altra sera cosa mi sono mangiata per sognare che mio marito si era fatto l'amante e s'era beccato, nientepopodimeno che: Bar Rafaeli?!!
    Sicuramente l'autostima di una donna al 7° mese di gravidanza non è proprio al top (me lo spiego così, intanto) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bar Rafaeli in effetti batte Naomi Watts!!

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina