6 aprile 2013

quando un uomo può stupire

Non ho mai amato molto i super alcolici. Adoro il vino, ancora più se bollicine quando è ora dell aperitivo rigorosamente fruttato (se bianco) e corposo (se rosso) quando mangio (che bevendo dovrebbe sempre avvenire, dovrei ricordarmelo).
Anche la birra mi piace. E' il mio must in vacanza. Se poi ho i piedi nella sabbia e' la mia seconda cosa preferita dopo paletta e secchiello. Al terzo posto ci sono le biglie, ovvio.
Mi piacciono le cose buone e credo che tanto sia sempre dato da situazione e presentazione.

Nella mia bella città c' e un bar, sempre quello, dove il barman ha una marcia in più.
No, non è uno bello. Non ha niente a che fare con l'estetica. Sarà alto un metro e cinquanta e per quanto la mia amica nel pieno di una crisi esistenziale lo reputi carino posso assicurare che non lo è.
Nemmeno dopo parecchi cocktails.
Lui li sa fare. Cocktails con la C maiuscola.
Sono sempre diversi, speziati, colorati e soprattutto buonissimi. Non sanno nemmeno di superalcolico. Ma lo sono, inutile illudersi che il giorno dopo ci si possa alzare belle pimpanti.
In più sono belli da vedere. Serviti in tazze particolari, vasetti, barattoli per conserve o bicchieri molto shabby chic. Un abisso con i vodka tonic nel bicchiere di plastica che ai bei tempi bevevo se andavo a ballare. Un abisso anche da un mojito fatto bene.
In più ti guarda e sa azzeccare quello giusto per te.
Il primo round me lo ha servito in una teiera marocchina ed era a base di fragole fresche pestate, tequila, zenzero e altro che però non sono assolutamente in grado di ricordare. Il secondo round aveva vodka, menta, lemon grass un pizzico di paprika, succo di anguria e forse altro che anche in questo caso non sono proprio in grado di ricordare. Me lo ha portato raccontandomelo (altrimenti non avrei certo colto con il mio palato sopraffino tutto il quello che mi ha shakerato dentro) "e' fresco e pieno di vita, ho come la sensazione che hai bisogno di un pizzico di brio, sono certo che andrà bene". Alla mia amica, quella perennemente bisognosa di dolcezza e spesso sull'orlo di una crisi di nervi, ne ha portato uno a base di non so che super alcolico con camomilla e miele. Vi assicuro che per lei in quel momento era perfetto.
Ci ha guardate e ha capito.
Ci sono uomini che ci riescono.
È che dei barman vai a fidarti...


21 commenti:

  1. Io li adoro quei barman li...si ok non c'è da fidarsi, ma questo lo scopri solo dopo..e dopo e' sempre troppo tardi, quando ormai il danno e' fatto. Vicino a casa nostra ce n'è uno che si diletta anche con i caffè...il pomeriggio inizia a fregarti con quelli, la sera ti da il colpo di grazia con aperitivi e cocktail. Usa ingredienti improbabili che ti vien da dire "non lo berrei mai una cosa così!", poi tra chiacchiere, battute e sorrisi, lui ti convince, tu lo bevi e ne vuoi un altro, ed un altro ed un altro ancora. Io che in questo periodo proprio non posso, in quel bar ultimamente non entro più...ma solo per il momento!!!! :-)))))

    RispondiElimina
  2. Sei fortunata: tienlo caro un bar così!

    RispondiElimina
  3. Wow che uomo perspicace!!! ce ne fossero di più al mondo...
    ;)

    RispondiElimina
  4. Anch'io adoro il buon vino, la birra, e i cocktails se fatti bene, quasi impossibile trovare barman come il tuo qui da me, bravo e così intuitivo.

    RispondiElimina
  5. Pensa che io sono nata in una famiglia di baristi ma non ho mai assaggiato nulla. E ancora oggi niet. Ho proprio un rifiuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che mio padre prima di mollare tutto e aprire una libreria era un pezzo grosso della Ferrero. E io di mangiare cioccolata proprio non ne voglio sapere. Non mi piace, niente da fare.

      Elimina
  6. A me piace bere vini bianchi o rossi aromatizzati alla frutta, freddi e rigorosamente in calici. e il barman che te lo racconta è uno spettacolo, Buona domenica cara

    RispondiElimina
  7. ma si mangiavano quei pezzi di cibo ghiacciolato attaccati al Santo Graal?
    io li avrei pappati.
    Secondo me un barman o un sommelier masculo che individua l'abbinamento perfetto tra te donna e la bevanda degli dei è sia il diavolo sceso in terra sia la soluzione a ogni volta che pensi a quanto si ingiusto che non sei Te Carrie Bradshaw. Parlo da maniaca: il bagno in vasca lo faccio solo con il mio calice di vino-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio, anche io voglio un calice di vino e una vasca!!!!

      Elimina
    2. io vorrei un diavolo che SALE in terra..se no mi si scopre subito quand è che bevo e dico cose eretiche ;) ...calicevino + vasca= vàtuttobenestòserenacosì

      Elimina
  8. Sono reduce da una serata in cui i cocktails si bevono nei bicchieri di plastica. E, in quei posti, la qualità del cocktail non è proprio il massimo, perchè la priorità è la rapidità e non la qualità della bevuta. Tuttavia, non sono molto amante dei superalcolici, preferisco un buon bicchiere di vino. Anche se il Mojito come aperitivo al tramonto sulla spiaggia vince su tutto;) Mi sono permessa di assegnarti un premio, se ti va passa da me a ritirarlo. Princi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti al tramonto tutto è più buono! Grazie per il premio!

      Elimina
  9. ecco io nel tuo bar ci verrei davvero volentieri per un aperitivo!!

    RispondiElimina
  10. Ma è fantastico!!! e bravo il ragazzo, che ha azzeccato proprio il mestiere giusto e che lo fa sicuramente con profonda passione!

    RispondiElimina
  11. Già solo la presentazione dei cocktail è stupenda... poi mettici anche tutto il resto :)

    RispondiElimina
  12. OMG!!! Per due mamme che vivono in un paese dove l'alcool e' vietato questo post e' la morte!!! Non puoi nemmeno immaginare cosa faremmo per spararci un super aperitivo (alcolicissimo!) in questo momento.... Ma dobbiamo aspettare il prossimo rientro in Italia che avverra' a meta' giugno oppure sperare che qualche amico inglese organizzi una festa in casa (da loro non si sa perche' l'alcool non manca mai!).
    Cmq ti abbiamo lasciato un regalino sul nostro blog.
    http://mammeneldeserto.blogspot.com/2013/04/premio-la-nostra-prima-volta.html

    RispondiElimina
  13. se mi dici dove sta questo bar ci faccio un salto ;)

    RispondiElimina
  14. ciao! sono arrivata sul tuo blog da quello di lucy..
    ahahahaah :) non è cosa semplice trovare un barman bravo! tientelo stretto :) Questo weekend sono a Padova per la fiera fammi sapere come si chiama che magari ci faccio una capatina col moroso :)
    nuova follower :)
    Se ti va passa a trovarmi.
    http://blogpercomunicare.blogspot.it/

    RispondiElimina
  15. Forse in un'altra vita eravamo sorelle! Adoro le bollicine, l'aperitivo e quando un uomo sa stupirmi!
    Raffaella

    RispondiElimina