16 agosto 2012

si parteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!

Il tanto atteso giorno della partenza è arrivato!
Ci aspettano due settimane di Sicilia, mare e sole come se non ci fosse un domani! Il Piccolo Lui prenderà l'aereo per la prima volta, o meglio per la seconda ma visto che l'altra aveva sei mesi e ha dormito tutto il tempo non conta! Ovviamente l'emozione è alle stelle e ogni aereo che vediamo è sempre più piccolo di quello che prenderemo noi, "pecchè il notto sarà gandissimo".
L'anno scorso siamo stati in Corsica e andandoci con la macchina abbiamo portato di tutto. Ma proprio di tutto. Questa volta non si può (oddio come farò senza i miei bellissimi vestitini inutili) ma saremo comunque carichi come dei muli.
Obiettivi della vacanza: leggere tanto, fotografare, giocare tantissimo, dormire, bere birrette al tramonto possibilmente sempre, mangiare tanto buon pesce e isolarmi dal mondo con la mia famiglia. Obbligatorio: dimenticare internet e il telefono.

Piccolo vocabolario per la vacanza Italiano-Piccolo Lui:
motografica: macchina fotografica
cocciolato: cioccolato
aclepato olinchico: atleta olimpico (in caso di tuffi)
orogiolo: orologio (anche questo da dimenticare, del resto ce l'avrà solo il Piccolo Lui e il suo non funziona).
kepace: ketchup (da mettere ovunque)
uoche: yogurt (per colazione, forse, perchè io conto di convertirlo a granite al caffè e brioches)
pin ponne: ping pong (noi ci giochiamo a modo nostro senza racchette, ma questa è un'altra storia!)
pitta: pista per le biglie
pessiolini: pesci

I miei tanto amati consigli di viaggio di Paulo Coelho (credo fortemente nei punti 2,5 e 8!)
1. Evita i musei. I musei sono importanti, ma quando ci si trova in una città straniera è più interessante scoprire il presente che andare a caccia del passato.
2. Vai nei bar. Sono i posti dove la vita delle 
città si manifesta, dove la gente va a prendere il cafè, a 
parlare del tempo e a discutere con gli amici.
3. Cerca di essere aperto. La guida migliore è qualcuno del posto, che conosce bene la sua città, ne è orgoglioso, e non lavora per un’agenzia di viaggi. 
4. Cerca di viaggiare da solo o con il tuo partner. Evita i tour organizzati.
5. Non fare confronti. Prezzi, igiene, mezzi di trasporto: non confrontare niente. Non viaggi per dimostrare a qualcuno che la tua vita è migliore di quella degli altri.
6. Tutti ti capiscono. Anche se non parli la lingua del posto, non aver paura.
7. Non comprare troppo. Spendi i tuoi soldi per cose che non devono essere trasportate: biglietti per uno spettacolo, ristoranti, spostamenti.
8. Non cercare di vedere il mondo in un mese. È meglio restare in una città per cinque giorni che visitare cinque città in una settimana.
9. Un viaggio è un’avventura. Henry Miller diceva che è più importante scoprire una chiesa di cui nessuno ha mai sentito parlare che sentirsi obbligati a visitare la Cappella Sistina con altre duecentomila persone.

Buone vacanze a tutti!!

4 commenti:

  1. Buon viaggio!
    Condivido i consigli. :)

    RispondiElimina
  2. Buone vacanze, apprezzo molto anch'io i consigli di Coelho e il vocabolario del piccolo!:-)

    RispondiElimina
  3. Buone vacanze, e ovviamente aspetto un post con un milione di foto, al tuo rientro! :)

    RispondiElimina
  4. Ci siamo date il cambio :-)
    Grazie per essere passata dal mio blog, buone vacanze!!!
    ci leggiamo al ritorno!

    RispondiElimina