21 febbraio 2013

Il tuo nome

Io e papà è difficile che riusciamo ad andare d'accordo al primo colpo su qualcosa.
Ci amiamo tanto sì, ma non siamo molto simili (forse ci amiamo per quello?!). Forse te ne sarai già accorto da solo ma è più facile che io dica A e lui B di default.
Quando si tratta di te cerchiamo di dire sempre C entrambi perchè così vuole il manuale del bravo genitore, uniti e coerenti. Siamo squadra ma con teste diverse. E qui aggiungo meno male.

[Perchè, caro amore mio, cerca sempre il diverso che altro non è che una risorsa, ricordati che un'opinione differente può solo insegnare, specie in amore.]

Ma veniamo al perchè di questo post.

Tu hai un nome solo.
Fossi stata una femminuccia la lista era lunghissima e io e il tuo papà non eravamo assolutamente d'accordo. Ma sei un meraviglioso maschietto e ci hai semplificato le cose.
Sei sempre stato Pietro.
Non ci sono mai state discussioni a riguardo.
Maschio=Pietro.
Da sempre e soprattutto da subito io e tuo padre eravamo d'accordo. Completamente d'accordo!
Non abbiamo un motivo preciso per cui ti chiami così.
Non siamo andati a cercare i significati, nè tanto meno ci siamo affidati ai consigli altrui.
Non c'è nessun motivo religioso per cui abbiamo scelto di chiamarti così, sai che mamma e papà sono un pò due eretici. Fortunatamente non viviamo nel Medioevo.
Non ci siamo nemmeno posti il problema di come suonava con il cognome di papà. Doppia P. Ma secondo me suona benissimo.
E' un nome molto diffuso e lo sappiamo, spesso lo sentiamo per strada o al parco, ma tu sei sempre stato unico. Al nido e ora alla materna sei l'unico Pietro.
Non siamo stati ispirati da nessuno anche se è un nome portato molto bene da molti, specie nel passato, da Piero della Francesca, Rubens, Mondrian, Renoir, Pasolini e anche Peter Pan.

Non avremmo potuto fare altrimenti. Noi ti sentivamo così.
Senza dubbi, meta-riflessioni o grandi perchè.
Tu eri semplicemente tu e quindi Pietro.
Poi sei nato e per fortuna anche la faccia era da Pietro.




questo post partecipa al Blogtank di Donna Moderna

8 commenti:

  1. Quanto mi piace questo nome., era anche nella mia lista qualora fosse arrivato un altro maschio!!!! Bellissimo sul serio!!!

    RispondiElimina
  2. Anch'io avevo una lista lunghissima di nomi femminili, e due nomi per i maschietti...

    RispondiElimina
  3. Come ti capisco...anche il mio si chiama così, e non avrebbe potuto essere nient'altro che Pietro.

    RispondiElimina
  4. anche a me piace tanto il nome Pietro! sarà che così si chiama il mio adorato papà;-))

    RispondiElimina
  5. 21 anni fa se Chiara fosse stata un naschio si sarebbe chiamata Pietro.
    Nemmeno io ho ricercato significati nei nomi delle mie figlie, ci piacevano e basta.

    RispondiElimina
  6. pietro, come mio padre, bellissimo! si vede che era già in voi, questo nome!

    RispondiElimina
  7. Che bello avere un'idea così bella e precisa, per me sarebbe stato così per una femmina, Emma. Un po' la mia Emma mi manca :)
    Invece per Alessandro non ti dico le lotte, alla fine si è ritrovato con 20 lettere tra nome e cognome ... meno male che ha imparato presto a scrivere!

    RispondiElimina
  8. I pietro che conosco io sono tutti simpatici e mooolto intelligenti! :-)

    RispondiElimina