26 ottobre 2014

Lei urla.


Lei urla.
Dorme.
Mangia.
E urla.

Deve avere un sacco di cose da dire.
Io sinceramente ne azzecco una su cento.
Questa cosa tende a stabilizzarmi un pò. Perchè se ce lo fossimo dimenticati io devo sempre avere il controllo su tutto.

Passo da quella che ci rimane malissimo a sentirla piangere, a quella che la lancerebbe dalla finestra, da quella che ama tenerla stretta stretta, a quella che sa che passerà. Perché questa è la più grande consapevolezza che l'esperienza sa darti.  Passerà. I FIGLI CRESCONO.
Io intanto ce la metto tutta per capire ogni giorno qualcosa di più.
Poi ho anche i momenti di panico totale, quando penso per un istante "e se invece non passasse???" Però so che quando è così è tutta colpa di Signora Stanchezza.
Io ci sto capendo ben poco di Lei. E forse questo essere una che ci è già passata mi aveva fatto credere che sarebbe stato più semplice di così. Perché l'esperienza può essere un'arma doppio taglio.
Un giorno funziona, il giorno dopo no. Un giorno va così, un giorno va cosà. Niente orari, niente abitudini. Tutti tentativi.
Ci vuole solo tempo lo so. I FIGLI CRESCONO, quando te ne accorgi è già tardi, è già troppo in fretta.
Volerà, mi mancherà e sorriderò ripensando a questi giorni. A questo primo mese. A me ora. A Lei ora.
Lei, ormai chiamata semplicemente Urletta.

25 commenti:

  1. Urlettaaaaa....fai dormire la mammaaaaa!
    :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma di notte si dorme abbastanza non posso lamentarmi, è di giorno tutto il giorno il concerto!!

      Elimina
  2. Valentina ha iniziato come la tua...a tre mesi fino a Settembre puntuale come un orologio svizzero, ti sembra una minch...accendigli il phon, io la sentivo urlare anche quando non urlava e mi ha un po dentro sentita non so come dirti...che sbagliavo tutto.
    passerà bene...io mi ripetevo tutto bene, ma ora che ha quasi tre anni ed dorme di fila gorse ho capito che gli dava fastidio. Le luci forti, il rumore del fiume, gli mancavala lucina, la coperta calda, compra una lucina di quelle che girano tipo da disco che proiettano, credimi si sentirà bene, la camomilla me la conciava così, io davo pensando camomillacoliche invece...no non vokeva dormire persa nel lettino...se ritornerei indietro...so cosa non la faceva dormire, ma per ogni bimbo e diverso devi tu osservare la stanza ed abolire un abitudine...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tutti mi dicono che è questione dei primi tre mesi... con pietro i primi tre mesi sono stati idilliaci, era il bambino più tranquillo del mondo per questo non so bene che fare sto giro!!!

      Elimina
  3. Io la mia la chiamo la piccola urlatrice da quando e' nata e ultimamente le sono stati affibbiati altri soprannomi di poco incoraggianti...il fratello a preso a chiamarla feroce! Comunque passa si, lo sai, non c'è possibilità che non accada!

    RispondiElimina
  4. Non dev'essere affatto semplice..
    direi che sarà un'ottima palestra per te, per ricordarsi ancora che non di tutto si può avere il controllo.
    Urletta è splendido.. sembra la sorellina di Puffetta! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero? non si finisce mai di allenarsi ;)

      Elimina
  5. Ceci, che bella questa foto...è molto dolce e fa capire esattamente cosa significhi "maternità", un momento di grande sforzo fisico e mentale ma, che senza quest'ultimo, non sarebbe possibile instaurare quel legame incredibilmente forte con i nostri figli.

    ti abbraccio

    RispondiElimina
  6. Cecilia che mi fai ricordare...è vero che il tempo vola però è sempre tutto una bellissima sorpresa che non rimpiangerai il suo primo mese, ma questo già lo sai! ;)
    Cmq mi sembra di leggere me sette mesi fa...e poi mi chiedo ma le capiremo mai ste piccolette??!! ;)

    Kiki

    RispondiElimina
  7. urletta non è male come soprannome! Si, hai ragione: passa. Per fortuna tutto passa, averne la consapevolezza è l'unico modo per sopravvivere!

    RispondiElimina
  8. L'Urletta è proprio uno spettacolino... quanto ti vengono bene i figli! :)

    RispondiElimina
  9. Passare passerà, vedrai!!!
    Tieni duro!!!!

    RispondiElimina
  10. Io il primo mese, soprattutto i primi 20 giorni, non capivo più niente…non c'era differenza tra giorno e notte, non mi reggevo in piedi…quando ho visto le tue foto alle mostre e in centro ti ho ammirata tanto! Urletta sarà anche Urletta ma ha una mamma davvero forte e tenace! E comunque…passerà! :) Un bacione a voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esco perchè altrimenti impazzisco!! Lei fuori è più brava anche se va a giorni e vuole far sapere a tutti di essere Urletta!

      Elimina
  11. ma urla di gioia o stizzita? Però se ti fa dormire la notte è già tanta grazia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi decisamente stizzita, arrabbiata e un pò isterica... Ma infatti non mi lamento troppo! ;)

      Elimina
  12. ripeti con me: poipassapoipassapoipassapoipassa... ;-) dai che siete forti!

    RispondiElimina
  13. ahahaha :-) sono i nostri bimbi!

    RispondiElimina