27 giugno 2013

Ci sono cose che si possono comprare

Quest'anno, proprio per la prima, primissima, volta non ho ancora pianificato le vacanze.
E' seriamente cambiato qualcosa.
Perchè non basta più lavorare per poter andare in vacanza, perchè magari lavori a intervalli, magari fai un mare di strordinari ma tanto non sono pagati.
E' quella crisi che ti sfiora. Sei ancora tra i fortunati, tu un lavoro ce l'hai. E' mal pagato ma ce l'hai. Arrivi a malapena a fine mese ma ci arrivi.
Non puoi programmare. Perchè non sai come sarà il mese prossimo.

Comunque.
Le vacanze qui si sono sempre organizzate verso febbraio, ma già a Natale cominci a ragionarci.
Mi guardavo le guide, leggevo blog e tutto ciò che potesse servirmi per immaginarmi già là.
Siamo stati in Thailandia spendendo niente, solo per fare un esempio. Una vacanza stupenda. Zaino in spalla e un oceano d'amore.



Siamo stati a Cuba con ancora meno, in mezzo ai veri cubani e ancora più amore.



Siamo stati negli Stati Uniti molto organizzati. E sono state tre settimane super.
Talmente bello che abbiamo concepito un bambino, senza saperlo, da qualche parte lungo la strada (la mitica Route 101, MERAVIGLIOSA) che da San Diego porta a San Francisco.


Sarà che vedo sempre le vacanze come un momento sacro.
Ho sempre viaggiato tanto anche da bambina. Avevamo un camper detto Il Pippo. Ci portava in posti "assurdi" o almeno era quello che mi sembrava. Perchè ritrovarsi a dieci anni nella sperduta Scozia sotto la pioggia costantemente, sola con i tuoi genitori e quel bambino di tuo fratello, a 10 gradi il 15 di agosto, beh, non era proprio il massimo.
Se mi si chiedeva rispondevo senza esitazione che era mille volte meglio il centro estivo sotto casa. Credo di averglielo detto più volte, anche se non interrogata, ai miei genitori.
Però qualcosa è rimasto. Mi è rimasto dentro un pò di quei prati verdi, di quella nebbia bassa, di quelle spiagge ventose. Mi è rimasta la Bretagna. Mi è rimasta l'Olanda, piatta, girata in bici.
C'è un luogo in particolare dei miei viaggi da bambina che mi ricordo come oggettivamente bellissimo.
Quell'anno mio padre aveva deciso di cambiare le vite di tutti. Aveva scelto di smettere di lavorare troppo, di non essere mai a casa. Ha mollato tutto. Ha ricominciato da un'altra parte, fermo lì con noi. Un esempio di rinuncia e conciliazione che porta felicità.
Per la prima volta non avevamo più i canonici quindici giorni di agosto, ma tutto il tempo che volevamo.
Ci hanno caricati sul camper e per sei settimane abbiamo vagabondato tra Spagna e Portogallo.
E siamo stati su una spiaggia poco lontana da Aveiro.
Un posto incredibile.
Era immensa, si percepiva tutta la forza dell'Oceano. Potente e infinito. Grande.
Ci siamo arrivati camminando nel bosco e ci siamo ritrovati nel nulla, soli con lui, le sue onde possenti e le sue dune.
Mozzafiato.
Anche a 12 anni.
Ecco, in questo momento, 18 anni dopo, vorrei andare lì, vorrei andare di nuovo alla ricerca di quella spiaggia. Con la mia famiglia, solo noi tre e l'Oceano.
Ma un viaggio itinerante per il Portogallo oggi come oggi è una vacanza troppo costosa.
Perchè vuoi non fare un giro anche a Lisbona, Porto e mangiare sardine a Nazarè?
A febbraio, quando avrei dovuto organizzare il tutto per risparmiare un pò c'era lo spettro della cassa integrazione.

E allora mi sarebbe piaciuto andare in Albania. I credits dell'idea sono di Lui, io non ci avevo pensato, ma mi sono letta un pò di cose e mi è venuta una voglia pazzeca. E già mi vedevo in giro per Tirana o su una bella spiaggia.
Perchè abbiamo sempre viaggiato anche figlio muniti (da quando ha due anni), magari senza troppe ore di aereo ma comunque vagabondato.
Perchè le speranze sono sempre che per la prossima estate saremo in quattro o tre più panza, e quindi era un pò come se questa fosse l'ultima vacanza avventurosa prima di un nuovo stop ai viaggi veri perchè nuovamente attenti alle abitudini, alla routine e alla tranquillità.
Perchè io prima o poi avrò di nuovo la pancia. Non è per il matrimonio della mia miglior amica ma sarà.
Io lo so.
Perchè è stato un anno faticosissimo e quindi mi sarei proprio goduta una bella vacanza, come piace a me. Me la meritavo proprio.
E invece no, perchè andare in Albania in tre con l'aereo, affittare una macchina, bed and breakfast e mangiare in giro, costa comunque troppo.  Poco in realtà ma troppo per noi in questo momento.
Perchè, oltre al lavoro mal retribuito, tanto si è speso, e un pò si è ricominciato a spendere, in pma, solo per fare un esempio... Perchè questa ricerca ci costa, economicamente e in termini di rinunce. La speranza è che sia un'altra rinuncia che porta felicità.

Per cui quest'anno non si è organizzato nulla. Io ho già perso parte della vacanza perchè per me mettermi a sfogliare guide e guardare cartine era una parte importante del mio viaggiare. Probabilmente ci spiaggeremo in un posto economico non troppo lontano da casa per una settimana, in tenda. Sarà sicuramente a ferragosto e il mio vicino di asciugamano sarà di quelli molto vicini, e calcolando la mia fortuna, sarà ciccione, peloso e sempre sudato.

Quindi, ci sono cose che si possono comprare. Le vacanze per esempio.
E sì sarà bellissimo ovunque perchè saremo noi tre, posso però dire che ad Aveiro sarebbe ancora più bello?

35 commenti:

  1. Dillo dillo....e noi quest'anno abbiamo lo stesso problema!!! Chissà magari saremo vicini di tenda!!! ;-))))

    RispondiElimina
  2. Spero di essere la tua vicina di asciugamano.,..
    Ti riconoscerei, oh sì che ti riconoscerei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sarebbe bello! di sicuro non sei cicciona nè pelosa!

      Elimina
  3. Bellissime foto e bellissime mete. Hai risvegliato in me molti ricordi.
    C'è un tempo per tutto. Arriverà il momento per i viaggi lontani, per quelli in quattro. Dobbiamo crederci.
    Sarà bellissima la vostra vacanza, ovunque!!

    RispondiElimina
  4. Lo sarebbe senz'altro... Ma diciamo che state pagando per un altro tipo di viaggio :*

    RispondiElimina
  5. Concordo...e non solo le vacanze, anche la casa, per esempio, una macchina non guasta un giorno sì e uno no e tanto altro...i soldi non fanno la felicità, senza dubbio, e ci si può sentire in vacanza anche ai giardinetti sotto casa però...quando i soldini mancano o sono pochi, è dura e c'è poco da fare.

    RispondiElimina
  6. Che ricordi bellissimi. I miei viaggi mi mancano tantissimoooo!!
    Un abbraccio Moni

    RispondiElimina
  7. Eh già quanto ti capisco!
    quest'anno anche noi vacanzina vicino a casa ed economica, l'unica cosa negativa che mio marito è venuto solo nei 2 weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se l'avete già fatta almeno avete evitato il periodo full!!

      Elimina
  8. Nemmeno io quest'anno ho pianificato le vacanze. Io e l'USI abbiamo viaggiato in lungo e largo. Ci siamo persi a San Pietroburgo, abbiamo amato Londra, ci siamo rilassati nella romantica Vienna, ballato e bevuto Sangria a Barcellona, visto l'America e molti altri luoghi. Ultima la Grecia, l'anno scorso. Quest'anno però vorremmo risparmiare in vista di visite e possibile pma. Mi sa che ci limiteremo a qualche w.e. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. San Pietroburgo è nella lista dei viaggi da fare, prima o poi!!

      Elimina
  9. Eila' donna!!! Beh, qui siamo messi allo stesso modo, con la differenza che non abbiamo mai progettato vacanze in anticipo perche' per il lavoro di Fra' l'estate é sempre trooooppo lavorativa. Quest'anno comunque si aggiunge che oggi...ho lasciato il mio lavoro! Mi Sto arrivando! Che...tenda anche noi (e magari! A me il campeggio piace assai! A franc.un po' meno). Un super abbraccio pupa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto il post, hai fatto bene, brava! So che il futuro fa paura ma sono certa che se tieni duro ce la farai (e sostengo alla grande quel progetto di cui mi parlavi!!)
      comunque tu il mare ce l'hai davanti a casa! So che non è vacanza ma è già qualcosa!

      Elimina
  10. Anche noi quest'anno abbiamo fatto così... Pensione modesta non tanto lontana... Ma va bene così, è già tanto andare via qualche giorno.
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente. Infatti andrò via qualche giorno per forza, a costo di essere stipata tra mille come me il 15 agosto!

      Elimina
  11. Ciao sono una tua nuova follower...adoro la thailandia anche io sono già stata, due volte, l'ultima questo Febbraio e avevo mio figlio con me ;-)))
    Vieni nel mio blog c'è un premio x te...;-)
    http://mammatraifornelli.blogspot.it/2013/06/premiiiiiiiiiiiiiiiiwowwwwwwwwwwwwwww.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. brava, anch'io lo porterei di corsa con me se potessimo andarci di nuovo! Grazie infinite per il premio!

      Elimina
  12. Deve essere stata bellissima la vacanza in camper con i tuoi per ben 6 settimane, certo che per dei ragazzini/bimbi sarebbe stato meglio un villaggio sul mare vi sareste divertiti di più, certe cose si apprezzano di più quando si diventa grandi. Pensa che anche noi quest'anno non abbiamo ancora prenotato (come ben sai x le vicessitudini lavorative) ma x noi le vacanze sono sacre, un pò come il Natale, quindi ... mi sa che ci ritroveremo in campeggio...stavamo appunto per guardare quel genere lì....

    RispondiElimina
  13. Mi ha commossa il gesto di tuo padre.
    E le tue foto... sempre bellissime!
    Poi mi hiene in mente che temo fa dalla Fra, Patato friendly si sognava du scambi di case tra blogger... ci sono poi anche siti dedicati a questa opportunità. Certo ci sarebbe da prendersi coraggio
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è stata una scelta sofferta e coraggiosa, sono fiera di lui!

      Elimina
    2. io ci sto allo scambio tra blogger! ci organizziamo per la prossima estate?

      Elimina
  14. e sarà bellissimo ovunque perchè saremo noi tre....non c'è niente di più vero;-)) anche io ho viaggiato tanto con la mia famiglia e lo spirito un po' gitano mi è proprio rimasto addosso, anche se, visto l'esito dell'ultimo viaggio forse farei meglio a starmene a casa.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma poi vi siete rifatti! E' proprio un viaggio con la v maiuscola come il tuo che vorrei fare (magari senza la febbre! ;)

      Elimina
  15. Bellissimo il racconto dei viaggi con la tua famiglia! Quest'anno noi una sett in montagna in un albergo carino ma Low cost e poi sfruttiamo la casa in liguria e qualche we lungo qui e la' e va bene cosi... Bacione!

    RispondiElimina
  16. Io uso spessissimo www.airbnb.com, dove si possono prendere in affitto case o anche solo stanze, ovunque nel mondo. Ha davvero un ottimo rapporto qualità/prezzo e credimi, si trovano delle vere offerte! Chissà, magari trovi qualcosa che ti piace a poche ore di auto da casa :-)

    RispondiElimina
  17. ti capisco: l'importanza della vacanza, e ancor più del viaggio, anche per meè essenziale.
    noi partiremo per un piccolo viaggio in ottobre, un compromesso voglia di vedere/family a seguito. ci racconteremo!
    (ovunque tu vada: fai tantissime foto!!)

    RispondiElimina