24 novembre 2015

i bambini hanno il diritto di essere bambini


  1. Hanno il diritto di fare i capricci. Sì, i capricci sono odiosi ma è un loro diritto.
  2. Hanno il diritto di volerti sempre lì. Sì, a volte sarebbe bello che ti lasciassero un pò in pace ma è un loro diritto.
  3. Hanno il diritto di vivere in pace. Sì a volte tu devi proprio litigare subito con il Lui Grande ma è un loro diritto.
  4. Hanno il diritto di sporcarsi. Sì, che palle le lavatrici, ma è un loro diritto.
  5. Hanno il diritto di essere abbracciati. Ma questo è uno dei diritti più belli per tutti.
  6. Hanno il diritto di fare con calma. Sì, tu continuerai a dirgli dai che è tardi ma è un loro diritto.
  7. Hanno il diritto di essere felici. E qui si apre un mondo su quello che tu genitore puoi fare.
  8. Hanno il diritto di giocare tirando fuori tutto. Sì, tutto.
  9. Hanno il diritto di dire no ai broccoli. Sii sincero, se non avessi figli non li cucineresti nemmeno tu.
  10. Hanno il diritto di essere bambini. Finchè sono bambini.
Ultimamente siamo sempre più stanchi e incasinati che ci sfuggono queste cose.
E ci arrabbiamo un pò troppo.
Ovviamente i veri e fondamentali diritti sono questi
Questo elenco serve a me. Questa sera quando ci sarà il delirio in casa e io mi stapperò una birra per non impazzire andrò a rileggermelo.

19 commenti:

  1. Devo davvero ringraziarti per questo elenco. Oggi, proprio oggi, sono esplosa. Mia figlia, la piccola, fa troppi capricci, e li fa alle 7,25 quando dopo cinque minuti dovremmo essere in macchina per andare a scuola. E non finiva di mangiare, nonostante i miei "é tardi, sbrigati", e non voleva lavarsi e non voleva vestirsi. E io sono così stanca, perchè non ho nemmeno un lui ad aiutarmi, che ho urlato come una pazza. E poi mi sono sentita così in colpa che ho avuto il fiato corto tutto il giorno. E adesso non vedo l'ora di abbracciarla. Me ne ricorderò di questi loro diritti.Che poi a scuola siamo arrivati lo stesso in anticipo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo elenco è giustissimo e bellissimo!!! 10 e lode!!!
      Le cose che hai scritto me le ripeto giornalmente come fossero un mantra, per non dimenticarle, perchè ci credo moltissimo, non sempre però riesco ad applicarle...
      E' giusto ricordarsele e ripetersele per fare del proprio meglio perchè i diritti dei bambini sono sacrosanti!!! Scusate se ho commentato qui ma non riesco più a commentare diversamente se non in risposta ad un commento già scritto!

      Elimina
  2. Lo stampo anch'io e me lo rileggerò quando stasera, dopo l'ennesimo capriccio, per non impazzire stapperò un rosso d'annata. ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il rosso d'annata lo riservo per le serate davvero ma davvero caotiche!!!!

      Elimina
  3. purtroppo ce ne dimentichiamo perchè i nostri bambini non vivono da bambini. non li facciamo vivere da bambini. hanno la nostra sveglia, stanno a scuola un orario a volte più lungo del nostro lavoro, hanno delle attività che per quanto piacevoli e scelte da loro noi non faremmo causa pigrizia/stanchezza. e si potrebbe andare avanti nell'elenco. ho pensato molto e mi fa piacere che qualcuno ogni tanto mi dia "una sberla" per ricordarmelo, ma purtroppo io in ormai 9 anni di mamma non ho mai trovato una soluzione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il tuo commento è proprio uno di quelli che amo di più perchè mi fa riflettere molto di più su quello che già pensavo. Hai proprio ragione. Grazie. (ovviamente non ho la soluzione nemmeno io!)

      Elimina
  4. mia figlia ha quattro anni e mezzo. Iniziano le lezioni alle 8 di mattina e se fa tardi dobbiamo passare dalla preside per il permesso di entrare in ritardo, e poi ha i compiti ogni pomeriggio. Direi che gia' cosi' le tolgono un po' di infanzia. Dico spesso "stiamo facendo tardi", credo che mia figlia mi fara' scrivere questa frase sulla lapide della mia tomba. Per fortuna lei continua con i suoi ritmi da bambina. Non mi interessa particolarmente che si sporchi, non mi preoccupa se non mangia i broccoli (infatti non li mangia, devo nasconderglieli nelle polpette), ma in generale siamo in una societa' che ci maltratta tutti, e loro rischiano stress gia' appena nati. (per non dire della moda che c'e' qui di mandare i figli a fare attivita' diverse di pomeriggio, ogni pomeriggio pieno di qualcosa)
    valeriascrive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valeria, ho come la sensazione che nostre lapidi si assomiglieranno molto!!!

      Elimina
  5. bellissimo elenco di libertà dei nostri figli ..io credo che il diritto alla livbertà di essere bambini dobbiamo riuscire a metterlo al primo posto..... perchè sono bambini i nostri bambini e mai come inquesto momento..... hanno bisgono di viverer sereni ancheper chi non ne ha la possibilità----
    grazie per la riflessione
    veronica

    RispondiElimina
  6. Ecco, mi sa che devo stamparlo e appendermelo sul frigo. Io sbotto spesso troppo, in questo periodo. E non è giusto.
    Vorrei aggiungere al tuo elenco: hanno il diritto di sognare. Sognare Babbo Natale, tanti giochi, una famiglia unita, la neve fuori dalla finestra, che la guerra sia solo un gioco e i nonni vivano per sempre e tanti sogni piccoli e grandi, tutti ugualmente preziosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì. Hanno il diritto di sognare tanto.

      Elimina
  7. Concordo in pieno sia con il post che con il commento di MammaAvvocato.
    Più che stamparlo dovrei/dovremo (io e il Papi) tatuarcelo in grande perché a volte, anzi, troppo spesso in alcuni periodi, ce ne dimentichiamo.
    E sai cosa mi ha detto mio figlio qualche giorno fa, dopo il mio ennesimo "daiiiiiiii è taaaardiiiiiiiiii"? "Mamma ..sei cattiva.. (perché?).. perché fai tutto veloce"
    Ecco. Colpita e affondata. Mi sono sentita una grandissima cacca. L'ho abbracciato, mi sono scusata e ho provato a spiegargli che purtroppo non abbiamo scelta, la mamma non lo fa perché è cattiva ma perché ci sono tante cose da fare e orari da rispettare. Ma cosa voglio pretendere da un bimbo di nemmeno ancora 3 anni compiuti?!!! E mi sono resa conto che sì, troppo spesso i nostri ritmi vertiginosi e assillanti travolgono i nostri bimbi, che li subiscono e ne soffrono, non potendo far altro che esprimere poi tutto il loro disagio con stanchezza, capricci, ecc... La soluzione non ce l'ho però. Lavorare è indispensabile, almeno per noi, e quando mi fermo a rifletterci non so se star male per il tempo che non abbiamo mai o ringraziare il Cielo perché comunque noi, nonostante tutto, siamo quelli fortunati, che un tetto sulla testa ce l'hanno, un lavoro anche, la salute (abbastanza) anche. Provo a spiegarglielo, anche se ancora piccolo, perché so che in un modo o nell'altro, prima o poi, capirà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo è proprio così, non abbiamo sempre una scelta. E credo sia una delle cose che si impara da subito.

      Elimina
  8. Bellissimo elenco che dovrei anch'io tatuarmi sul braccio o averlo sempre a disposizione da leggere, nei momenti in cui non si riesce a far valere questi giusti diritti.
    Quella dei broccoli... si, e' un loro diritto, anche perche' io non li mangiavo assolutamente da bambina. Ho iniziato a mangiarli (soltanto io) poco tempo fa, perche' fanno tanto bene alla salute e ho pure scoperto a 40 anni suonati che mi piacciono! E' proprio vero che i gusti cambiano... e che la mente adulta fa analizzare ogni cosa anche in base al "far bene alla salute", cosa che il cervello di un bambino ha il diritto di non sapere fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io da bambina non li mangiavo assolutamente, e l'elenco potrebbe essere molto più ampio che limitato solo ai broccoli!

      Elimina
  9. Io vorrei far presente che stappo birra tutte le sere appena apro la porta di casa ::)) ciao ! Emanuela

    RispondiElimina
  10. ciao, sono arrivata qui da un vecchissimo post sul mio stesso blog che mi è capitato per caso di rileggere. Chissà se ti ricordi di me :-)
    Bellissimo questo post, davvero.
    Sarebbe da stampare e incorniciare e tenere sopra il comodino per le occasioni più difficili!

    Ciao a presto.

    RispondiElimina