19 giugno 2015

il sesso libero.



Il sesso cambia. Proprio come le dinamiche di coppia. Non rimaniamo quelli che eravamo per sempre. 
Tutto ha la sua era, la sua stagione, la sua evoluzione. Tutto dipende da cosa facciamo nella vita. Da cosa vogliamo. Da come ci viviamo quello che c'è. E per tutto intendo anche il sesso.
Quello che facevamo nove anni fa a Cuba, per giorni interi, su quel letto sgangherato a casa di Rocio, tra il caldo e le lenzuola appiccicaticcie, non c'è più. 
Non c'è nemmeno più quello dopo, quello di quando vai a vivere insieme e fare sesso diventa una piacevolissima attività abitudinaria, ovviamente in ogni angolo della casa. 
Poi arriva il sesso dopo un figlio, quello spesso più frettoloso ma anche più maturo, quello di persone che davvero si conoscono, quello che riesce, indipendentemente dal piacere, a farti sentire perfettamente cosa accade nella cameretta accanto, quello che si fa sempre a letto, prima di dormire.
Poi, almeno per noi, è arrivato il sesso di chi cerca un bambino. Nel nostro caso il secondo. Il primo è stato improvviso, lo sapete. Mi sono sempre imposta, perchè ero certa che fosse la chiave per sopravvivere, di non calcolare troppo, di non trasformare quel momento così nostro, in cui ci capiamo, in cui non serve parlare, in un semplice mezzo. A volte ci riuscivo. A volte no. C'è stato tanto sesso, sempre di mio gradimento ;), ma alla fine comunque la mente andava lì. A chissà se ha funzionato. Chissà. 
Erano sempre momenti, in realtà a quella cosa pensavo molto mentre facevo molte altre cose. Spesso ci pensavo davvero solo quando ero sola. In realtà la ricerca di un figlio che non vuole decidersi ad arrivare è una cosa che ti entra nella pelle, che vive con te, una specie di sensazione che percepisci sempre. Camminate insieme, è lì quando vai a fare la spesa, è lì quando ti fai la doccia e anche quando alzi a tutto volume quella canzone, quella giusta, alla radio. 
Ovviamente è lì anche quando fai sesso.
Beh, mi sono liberata di tutto ciò. L'ho realizzato proprio l'altro giorno e devo ammettere che questo sesso qui è molto meglio.

13 commenti:

  1. il sesso è sempre meraviglioso, soprattutto se si fa con qualcuno che si ama.
    Non cambia il sesso, cambia la nostra mente, a seconda di quali deliri emotivi ci sono in quel momento/ periodo nella testa.....e di conseguenza il sesso.
    Mi dispiace che tu abbia superato prove tanto difficili per provare la gioia di diventare nuovamente madre. io non ci sono riuscita....ho una meravigliosa bimba di 6 anni, bella ( per me meravigliosa ovviamente ) ma soprattutto sana. E ho capito che sono fortunata, e ho deciso di diventare fatalista, liberare la mia mente, e godermi la fortuna che comunque ho avuto ad avere la mia pulce. A tante donne, purtroppo, la gioia della maternità è completamente negata. E ammetto... che da quando mi sono rassegnata....il sesso è mooooooooooooooooolto migliorato!!!!! E in realtà, tutta la mia vita e il modo di affrontarla!
    un grande bacio

    Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la tua è una meravigliosa bimba molto fortunata! un bacio

      Elimina
  2. Ho sempre pensato al sesso come ad un momento di totale libertà, anche selvaggia e priva di regole che non siano quelle che la nostra anima vuole, ed ho avuto la fortuna di non provare il sesso come obiettivo di chi cerca un figlio. Di certo il sesso cambia, cambia come lo fai, quanto lo fai e come lo vivi, ma deve e dico deve (per lo meno per me), rimanere sempre in primo piano e non offuscarsi mai tra le altre cose della vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì beh, rimane la migliore ginnastica di sempre ;)

      Elimina
  3. Be' il fatto che i primi anni di matrimonio, che per noi sono stati anche i primi di convivenza, il sesso è stato condizionato dalla speranza riproduttiva diventata ossessione è un peso e non significa che non fosse bello o nostro, certo no, però insomma sai cosa intendo. Poi se ne esce, è chiaro, ma quel tempo non ritorna. Sandra ps. come vedi sono qua, con cose anche abbastanza personali perché mi sento bene. E sapere che tu sei contenta che io ci sia, resto e apprezzo i tuoi scritti, è la conferma che stare qui è cosa buona e giusta :D

    RispondiElimina
  4. Diventare schiave di un desiderio è molto facile.....spesso mentre lo vivi nemmeno te ne rendi conto. Ma è vero, inutile nasconderlo, condiziona tutto, anche il sesso. Lo so, molto bene. 4 aborti, uno mi ha quasi uccisa, e nessun bimbo tra le nostre braccia. Mai. Ma liberarmi dalla schiavitù mi ha fatto tornare ugualmente viva.
    un abbraccio
    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quel mai è una lama. ma tu mi sembri molto più forte di lei. Ti abbraccio M. davvero con il cuore.

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. " In realtà la ricerca di un figlio che non vuole decidersi ad arrivare è una cosa che ti entra nella pelle, che vive con te, una specie di sensazione che percepisci sempre. Camminate insieme, è lì quando vai a fare la spesa, è lì quando ti fai la doccia e anche quando alzi a tutto volume quella canzone, quella giusta, alla radio.
    Ovviamente è lì anche quando fai sesso."
    E' così dolorosamente vero!!!

    RispondiElimina