9 settembre 2014

l' allenamento al pensiero positivo


C'era una volta una ragazza che bene o male potevamo definire ottimista. O perlomeno con l'intenzione di vivere e guardare alle cose con ottimismo.
Si è visto tante volte. Lo ha sentito lei anche di più.
Il temine ottimismo non le è mai piaciuto davvero,  lo associa troppo a quella pubblicità di qualche anno fa sull'ottimismo che è il profumo della vita. Ci sono markettari, pubblicitari e politici che ogni giorno rovinano le parole e nessuno dice niente.  Comunque la ragazza in questione lo intende come senso di fiducia, speranza, pensieri positivi.
C'è stato un periodo lungo, ma anche breve allo stesso tempo, in cui ha vacillato qualcosa. In cui provava sulla sua pelle qualcosa di nuovo, qualcosa di grosso con cui convivere, qualcosa fatto di desiderio, di sogni e di speranza ma anche di attesa, di pazienza e delusione . Lei che aveva sempre avuto tutto. Che non aveva mai dovuto realmente rinunciare. Lei che era sempre riuscita in quello che voleva. Lei che non aveva mai urtato contro qualcosa di troppo ostile. Lei che non aveva mai lottato con qualcosa di più grande di lei.

C'è una bambina, quella che dovrebbe nascere tipo adesso, che ne è frutto.
Frutto di una ricerca, frutto di un percorso, frutto dei cambiamenti della ragazza, frutto di una nuova consapevolezza. La ragazza, la sua mamma, ha imparato tanto, per lo meno un pò di più, sulle cose della vita. E guardando indietro può solo convincersi che non le sarebbe potuto andare in altro modo. Che ci sono cose che dovevano essere. Che se c'è un disegno per ognuno di noi questo era il suo. Che ci sono dolori e perdite che anche se non nascono con un perchè poi lo raggiungono. Che certe cose senza quel dolore non sarebbero così oggi.
Che la bambina, questa bambina, non ci sarebbe mai stata se la ragazza non avesse percorso questa strada.

La ragazza aveva paura. Paura di non riuscire. Paura di doversi rassegnare. Paura di morire di nuovo.
Poi, come spesso accade, la bambina insegnò all' adulta.
E piano piano tornarono tanti e tanti pensieri positivi. La speranza, la fiducia. Gli occhi sberluccicanti.
Perchè non è come andare bicicletta, che non si dimentica mai, ci si deve allenare, sempre.
E la ragazza non è mai stata meglio da quando si sta allenando.

18 commenti:

  1. Bello ciò che hai scritto, me lo sento calzante al 100%!!! In bocca al lupo per questo nuovo inizio e questa splendida creatura...:-)

    RispondiElimina
  2. Che bella infusione di energia e speranza questo post! Grazie, sei sempre un bell'esempio da seguire Cecilia. E facci conoscere presto questa splendida creatura che ti fa sberluccicare gli occhi! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Che post splendido ed emozionante <3

    RispondiElimina
  4. questa ragazza ha fatto tanta strada ed è diventata una farfalla in volo!

    RispondiElimina
  5. Tesoro ieri ci siamo viste con gab e ti abbiamo pensata ;-)) un bacio e viva i pensieri positivi!

    RispondiElimina
  6. Che occhi luminosi che hai in questa foto! Splendida davvero.
    Ti ricorderemo cosi quando nei prossimi mesi non dormirai la notte e le occhiaie saranno le tue migliori amiche.. eheheh!!! ;-) Dai scherzo, era per smorzare il magone che mi hai fatto venire, ma in senso buono. Un magone di ottimismo e speranza anche per me, perché tu sei stata davvero d'esempio e di ispirazione, sempre sincera anche quando faceva male.
    Quindi questa bambina è davvero preziosa, e ci credo che ti ha insegnato tanto.
    Un abbraccio sincero.

    RispondiElimina
  7. Io ho perso il mio ottimismo e spero che qualcosa me lo faccia ritrovare, come nel tuo caso. Grazie per questa bella storia piena di speranza. Aspettiamo tutti la piccolina!
    Un bacio cara

    RispondiElimina
  8. Hai ragione! Non saremmo quello che siamo senza il nostro passato :) Auguri!

    RispondiElimina
  9. Che bello il tuo sorriso così aperto e queste parole proprio ora che arriva Lei

    RispondiElimina
  10. Avrei voluto scriverle io le tue parole.

    Bella che sei.

    RispondiElimina
  11. Torno a leggerti e a godere delle tue foto e delle tue parole bellissime e sagge!!! Anche io ero così, piena di pensieri positivi..poi qualcosa si è ammaccato e non si aggiusta più, e spero tanto che un giorno potrò scrivere anch'io che tutto doveva andare così ed esserne felice!!! Grazie per la riflessione!!!

    RispondiElimina
  12. Bella che sei. Posso aggiungere i miei pensieri positivi ai tuoi in questo momento così intenso, delicato e sacro? Piccola guarda che mamma che ti aspetta! Dai, vieni tra noi :)))

    RispondiElimina
  13. Direi che con quel sorriso arriverà dove vuole!

    RispondiElimina
  14. grazie a tutte, siete splendide!

    RispondiElimina